Nicola Pesaresi, nato nella tranquilla provincia umbra nel vicino (ma non troppo) 1979 da madre insegnante e padre attore. Va da sé che fosse naturale che crescendo diventasse Insegnante di Teatro. Si avvicina alla scena come attore all'età di "soli" diciotto anni, seguendo le orme del padre, noto regista di successo, per poi avvicinarsi ad altre forme espressive quali il teatro contemporaneo, il cinema, la musica. Crescendo si avvicina alla "regia" continuando comunque la formazione attoriale facendo corsi con eccelsi maestri della scena nazionale. Ama particolarmente il teatro comico e si diletta nella scrittura di testi.
Diventa professionista all'età di 33 anni, reduce dall'esperienza positiva nel programma "Italia's got Talent" del 2012 dove accede alle fasi finali come VENTRILOQUO, disciplina che studia dal 2011 con risultati lusinghieri. Da allora continua la formazione perfezionando la tecnica ed arrivando in breve tempo a livelli tecnici molto elevati. Si è esibito in piazze di rilievo a fianco di artisti di calibro nazionale. Tra i tanti palchi calcati dall'artista annotiamo Piazza del Popolo di Roma, il Mandela Forum, Il festival Internazionale di Certaldo "Mercanta" e tanti altri. Nel 2015 Ottiene il secondo posto al festival Nazionale di Cabaret "la fabbrica della comicità" tenutosi a Firenze e vince il premio Takimiri - una vita per il circo - al Clown & Clown festival di Monte San Giusto. Ancora, nel 2016 viene scelto e scritturato per il programma di RAI 4 AH AH CAR e per la produzione di MEDIASET, ITALIA 1 "Cultura Moderna" condotto da Teo Mammuccari, dove presenta un originalissimo numero di ventriloquia senza pupazzi. E' uno dei pochissimi Ventriloqui italiani a presentare spettacoli interi di ventriloquia completamente ORIGINALI, scrivendo da solo i testi ed inventando situazioni comiche e personaggi.
Finalista del Concorso Nazionale "Festival del Cabaret Emergente di Modena". 

Ho fatto